Q - Z O - P L - N E - I C - D A - B
Glossario
login
login

Muggia Vecchia

Un borgo medioevale tra le querce

Il colle di Muggia Vecchia, ora sito musealizzato all’aperto, era l’originario abitato di Muggia. Qui trovarono riparo le genti durante le insicure epoche medioevali. Dell’antico borgo rimane intatta solo la chiesa, ma sono ancora visibili le mura cittadine e le fondamenta delle case.

Tra il querceto che ricopre la sommità del colle di Muggia Vecchia si ritrovano ancora i resti del borgo fortificato di epoca medioevale. Qui trovarono rifugio tra VI e XV secolo gli abitanti del luogo che non consideravano sicuro vivere lungo la costa, al di fuori di un villaggio fortificato. La chiesa di Santa Maria Assunta è l'unico edificio ancora esistente dell’antico borgo, il suo primissimo nucleo risale al IV-V secolo, ma nel corso dei secoli fu più volte restaurata.
Dentro alla chiesa sono presenti anche resti di epoca romana: il colle infatti fu frequentato già durante l'età romana, e ancor prima durante la protostoria, quando qui probabilmente sorgeva un castelliere. Questi periodi più antichi sono testimoniati oggi solo da pochi resti, specialmente a confronto con la quantità di strutture medioevali. In due aree abbiamo la possibilità di vedere ancora le fondamenta delle piccole abitazioni a due piani che si sviluppavano all’interno delle mura, separate da strette calli e da piccole corti interne. In un caso è stato possibile anche riconoscere al piano terra la bottega di un fabbro, sovrastata al I piano dalla casa familiare. La visita al colle è facilitata da pannelli esplicativi, collocati a conclusione degli scavi effettuati tra il 1998 e il 2002. Gli scavi hanno portato alla luce muri protostorici e romani; resti delle mura di cinta e fondamenta di diverse case medioevali; tombe scavate nell’area del sagrato della chiesa, dopo l’abbandono del sito avvenuto dopo il XV secolo.

Notizie storico-critiche

Fino al 1950 circa sopravvivevano sul sito molte più tracce di abitazioni medioevali. In quell'epoca furono però effettuati dei lavori di risistemazione generale dell'area che comportarono l'abbattimento di tutte le parti di muri che sporgevano dal terreno.

Curiosità

Muggia Vecchia fu completamente incendiata nel 1354, ciò però non determinò l’abbandono del sito. Si restaurarono le case e la popolazione rimase sull’altura per altri cent’anni, fintando che non divenne più conveniente vivere lungo costa. Nel 1420 infatti Muggia divenne parte della Repubblica di Venezia, e da quel momento risultò molto più vantaggioso vivere vicino al mare, quasi per stabilire una più stretta connessione con i nuovi signori.

Interventi di restauro

La chiesa è stata restaurata più volte nel corso dei secoli, e parti dell'arredo attuale sono di origini ben più antiche della chiesa stessa, come ad esempio l'altare del Santo Crocifisso, posizionato nella navata sinistra, che è ricavato da una lapide sepolcrale romana.

Il sito nel tempo

1)età protostorica (IX-VI sec. a.C.)
2)età romana (I a.C.-IV sec. d.C.)
3)età medioevale (VI-XV sec. d.C.)

Gli oggetti ritrovati

La maggior delle testimonianze del passato di Muggia Vecchia è costituita dai resti murai protostorici, romani e medioevali visibili sull'area. A questi si affiancano alcuni materiali romani, come ad esempio l'orologio solare custodito presso il Civico Museo Archeologico di Muggia, o la stele funeraria, ora utilizzata come base dell'altare della navata sinistra della chiesa, o il sarcofago posizionato sul retro della chiesa stessa. All'epoca medioevale si riferiscono una serie di oggetti tipici della sfera quotidiana, come stoviglie di ceramica ed elementi di abbigliamento. A questi reperti si aggiungono anche gli arredi della chiesa, come il capitello a gruccia che sorregge la bifora centrale e l'ambone interno. Sono stati inoltre rinvenuti oggetti di corredo all'interno delle tombe scoperte nell'area del sagrato, come parti di collane e fibbie da cintura. Questi ultimi materiali non sono attualmente visibile perchè sono conservati presso i depositi della locale Soprintendenza.

Per saperne di più

Castrum Muglae; parco archeologico di Muggia Vecchia. Pieghevole ad opera della Diocesi di Trieste, Parrocchia di S. Maria Assunta in Muggia Vecchia.

Galleria immagini

Informazioni turistiche

Indirizzo
Parroco di Muggia Vecchia,
Muggia (TRIESTE - TS),
Friuli Venezia Giulia,
IT

Telefono
040271164

Fax

Visitabile
no

Condizioni di visita
~Visita libera

Orario di apertura
Sito all'aperto, sempre visitabile.

Informazioni condizioni
di visita
Solo la chiesa talvolta è chiusa, ma basta chiedere le chiavi al parroco che vive nella casa di fronte, al civico 53.

Mezzi pubblici
Autobus urbano

Bar
no

Ristorante
no

Museo
no

Divieto di fotografare
no

Tipologia di sito
insediamento fortificato

Periodo storico
protostoria, età romana, medioevo

 
Scheda scritta da Chiara Boscarol
Ultimo aggiornamento: 11/05/10 13:30