Q - Z O - P L - N E - I C - D A - B
Glossario
login
login

Itinerario storico-archeologico nel comune di San Canzian d'Isonzo

Visitare San Canzian d'Isonzo permette di cogliere alcuni degli aspetti più importanti del processo di cristianizzazione di quest'area del nord-Italia. Ma San Canzian è anche un sito ricchissimo di testimonianze d'epoca romana.
Il punto di partenza dell'itinerario può essere rappresentato dalla chiesa Parrocchiale, in cui sono conservate le reliquie dei Santi Canziani. Segue una visita a San Proto, l'aula memoria del maestro dei tre fratelli Canziani. Da qui si può procedere verso la località Grodate, ove sembra sia avvenuto il martirio dei santi. Lungo la strada verso le Grodàte s'incontra la chiesetta di Santo Spirito, sulla quale vale la pena di soffermarsi un po'. Una volta rientrati al punto di partenza, ovvero la Chiesa Parrocchiale, si può effettuare la visita all'Antiquarium.

Periodo consigliato

Tutti i periodi dell'anno.

Musei da visitare

Antiquarium presso la Chiesa Parrocchiale.

Elenco tappe

Uno dei pochi esempi di battistero medievale a pianta circolare
Si tratta di un bella chiesetta di forma circolare, costruita sui resti di un battistero medievale.
Da qui si procede lungo via Trieste fino alla località Le Grodate
Il luogo del martirio dei Santi Canziani
Questa zona ricorda il luogo del martirio dei Santi Canziani, come testimonia il monumento realizzato nel 2004 dall'artista Aldo Marocco.
Da qui si riprende la via Trieste per tornare alla chiesa Parrocchiale.
L'aula-memoria di San Proto, il maestro dei Santi Canziani
La chiesetta è costruita nel sito ove venne realizzata la prima aula-memoria in ricordo di San Proto, il maestro dei Santi Canziani.
Dalla chiesetta si torna verso il centro di San Canzian e si prosegue su via Trieste, soffermandosi alla chiesetta di Santo Spirito
 
Itinerario preparato da Giulia Mian
Ultimo aggiornamento: 26/05/10 13:14